Skip Navigation Links Comune di Cefalù > Amministrazione > Comunicati stampa
Stampa

Concorso di idee - Brand: VISITCEFALU

Senza titolo

CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DI UN LOGO DA COLLEGARE ALLA PROMOZIONE TURISTICA PER LA CITTÀ


Il Comune di Cefalù rappresenta una delle più importanti città turistiche d’Italia ed è meta, ogni anno, di quasi un milione di visitatori, trend in continua e costante crescita.
Negli ultimi decenni Cefalù ha enormemente aumentato la propria attrattività, sia per la qualità delle proprie offerte turistiche, sia per i numerosi riconoscimenti
culturali che gli sono stati conferiti, come ad esempio l’inserimento ufficiale nel Club dei “Borghi più belli d’Italia”.
Di estrema importanza, inoltre, è l’inserimento ufficiale della Basilica Cattedrale e del Chiostro capitolare all’interno del sito seriale UNESCO “Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale”.
Per quanto sopra, attesa l’esigenza di un piano promozionale turistico integrato e caratterizzato, nella volontà dell’ Amministrazione, da un immagine distintiva, il Comune di Cefalù bandisce un concorso finalizzato alla realizzazione di un MARCHIO LOGOTIPO (logo) da collegare alla promozione turistica per la città sotto il brand “visitcefalu”.
Il logo dovrà essere un riferimento visivo per la promozione della Città, e rappresentativo delle peculiarità originarie della stessa.
Esso deve essere facilmente memorizzabile, realizzando la massima coesione possibile tra la parte grafica e le eventuali parole utilizzate.
Come elemento aggiuntivo si chiede di affiancare un payoff, quale elemento verbale che accompagna e caratterizza il logo.
Il marchio/logotipo e il payoff saranno utilizzati in tutte le comunicazioni promozionali su differenti media (Internet, Social Media, TV, Brochures, etc.) e ne
potrà essere fatto uso in altri settori e da parte di differenti soggetti.

Apri il file pdfBANDO CONCORSO IDEE LOGO


Stampa

Discorso del Sindaco di Cefalù in occasione della Cerimonia di ingresso in Città e inizio del Ministero Episcopale di S.E. Rev.ma Mons Giuseppe Marciante, 74° Vescovo di Cefalù.

Discorso del Sindaco di Cefalù in occasione della Cerimonia di ingresso in Città e inizio del Ministero Episcopale di S.E. Rev.ma Mons Giuseppe Marciante, 74° Vescovo di Cefalù.


Eccellenza Reverendissima,
e' con sentimenti di gioia, profonda emozione e grande onore che le rivolgo, a nome mio personale, dell'Amministrazione comunale di Cefalù e delle comunità della Diocesi, un caloroso saluto di benvenuto.
Nel porgerle i migliori auspici per il Ministero pastorale di guida della Chiesa cefaludense, che da oggi prende avvio, è viva in me la consapevolezza che,al di là delle differenze di ruolo, di compito e di opinione, la voce del Vescovo è sempre stata per i cefaludesi un contributo essenziale per comprendere il senso del cammino della comunità.
In questo momento così solenne mi sia consentito Eccellenza, rivolgere un caloroso saluto e un grazie sincero all'Amministratore Apostolico, mons. Vincenzo Manzella, Vescovo emerito di Cefalù, per aver saggiamente guidato la nostra diocesi per quasi nove anni.
Un saluto altrettanto sincero mi sia consentito rivolgere anche a Sua Eccellenza Reverendissima mons. Rosario Mazzola, già Vescovo di Cefalù.
Un pensiero devoto e commosso va alla memoria dell'indimenticato mons. Francesco Sgalambro che, in attestato di venerazione per la Chiesa che egli guidò, ha voluto che questa città custodisse le sue spoglie mortali, nell'attesa della Resurrezione nell'ultimo giorno.
Reverendissimo mons. Marciante, Cefalù è terra di antichissime tradizioni cristiane ed è sede del Pastore della chiesa locale da epoca ben più antica della rifondazione della diocesi e della edificazione della Basilica - Cattedrale, voluta dal gran Re Ruggero II. La storia civile di Cefalù è così intrecciata alla presenza del Pastore della comunità cristiana che deve anche al fatto di essere sede vescovile il suo attributo di Città.
Cefalù è, da sempre, città di incontro tra popoli diversi, di solidarietà, di pace.
All'edificazione della Basilica - Cattedrale parteciparono genti di tradizione latina, greco-bizantina, musulmana, nel secolo che, altrove, assistette alle Crociate. Per questo Cefalù è simbolo di pace e di scambio fecondo; anche in virtù di ciò l'UNESCO ha inserito, nel 2015, la Basilica-Cattedrale nell'elenco dei beni Patrimonio della Umanità.
Oggi la nostra Città è meta turistica di livello internazionale, luogo in cui, secondo le parole di un famoso scrittore: " è il mondo stesso che passa da qui".
Come un albero per protendersi verso l'alto e non essere abbattuto dal vento deve avere radici profonde, così la consapevolezza della nostra storia deve guidarci nella costruzione di un futuro di sviluppo, di giustizia, di prosperità.
Per questo è importante saper cogliere i " segni dei tempi", rinnovando il nostro impegno per la cosa comune.
Nel suo stemma episcopale, Eccellenza Reverendissima, è contenuta l'immagine di un aratro, il quale è uno strumento che con pazienza, forza, costanza prepara il terreno per accogliere il seme che farà germogliare piante che offriranno buoni frutti. L'aratro, però, è uno strumento che per essere efficace ha bisogno di essere guidato da mani esperte.
Ci aiuti, Eccellenza a preparare i solchi necessari per coltivare sempre e con maggior cura il bene di tutti e, in particolare, dei più bisognosi, nel rispetto delle opinioni, dell'autonomia, del credo e della dignità di ciascuno.
Ci aiuti Eccellenza, a perseguire sempre il bene di questa terra, della gente che la abita e di coloro che vengono a visitarla da turisti.
Nel perseguire questi obiettivi ci soccorrono i grandi princìpi di libertà, uguaglianza e fraternità; ci soccorre la collaborazione delle donne e degli uomini di buona volontà, ci soccorre l'impegno delle famiglie, dei tanti educatori: nella scuola, nelle parrocchie, nelle associazioni di volontariato; ci soccorre l'impegno dei rappresentanti delle istituzioni e dei servitori dello Stato.
Politica e fede, scrive Papa Francesco,



Stampa

Lutto cittadino

Se il filo di speranza al quale era legata la vita terrena di Martina si è spezzato, in questa ora di dolore per l’intera città, rimane integra la certezza che, dal Regno dei cieli, Lei, nuovo angelo, veglierà sui suoi cari e su tutti noi, dando la forza necessaria per andare avanti.


Nell’incapacità umana di comprendere un simile angoscioso evento, sento il dovere di stringermi attorno ai familiari tutti e, in primo luogo, alla madre, dott.ssa Maria Rosaria Sergi, Segretario del nostro Comune, al padre, al fratello e ai familiari tutti.
A loro va il cordoglio dell'Amministrazione comunale, interprete dei sentimenti di dolore e di umana vicinanza di tutti i dipendenti comunali e della intera città.
Poiché la scomparsa di Martina ha sconvolto la sensibilità di tutti, costituendo una irreparabile perdita per l’intera comunità, ho ritenuto mio dovere, a testimonianza del pubblico omaggio alla sua memoria, disporre la dichiarazione del lutto cittadino per domani, 24 marzo, giorno nel quale saranno celebrati i funerali.
Il Sindaco
Rosario Lapunzina



Stampa

Raccolta porta a porta centro storico

Cari concittadini,


Le nuove disposizioni assunte dalla Regione Siciliana in merito all'obbligo per il nostro Comune di conferire i rifiuti indifferenziati presso la discarica di Siculiana (AG), comportano l'aumento dei costi del servizio che, inevitabilmente, grava su tutti i cittadini.
Per questo, anche in considerazione del fatto che ancora non è stata conclusa la gara per l'affidamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, in corso presso l’UREGA, il Commissario della società Ato Pa 5 Ecologia ed Ambiente in liquidazione e l'Amministrazione comunale di Cefalù hanno deciso di promuovere una nuova campagna per la raccolta differenziata che sarà avviata da lunedì 5 marzo, a partire dal centro storico: "DifferenziAMO Cefalù".
Il Sindaco
Rosario Lapunzina



Stampa

Incontro pubblico con i cittadini sull'avvio dei varchi elettronici di accesso alla ZTL del centro storico.

Martedi 6 febbraio 2018, ore 18, sala consiliare.


L'Amministrazione comunale e la Polizia Municipale incontreranno i cittadini, martedì 6 febbraio alle ore 18:00 presso la sala consiliare per fornire informazioni utili e chiarimenti in merito all'avvio dell'esercizio, dal prossimo 15 febbraio, dei varchi elettronici di accesso alla ZTL del centro storico.
In merito si informa che:
- Fino al 14 febbraio ( mese di pre- esercizio) i controlli continueranno ad essere assicurati dalla Polizia Municipale;
- Dal prossimo 15 febbraio i varchi elettronici saranno in grado di elevare le sanzioni previste per i contravventori;
- L'accesso all'interno della ZTL del centro storico è consentito tutti i giorni dal 1 gennaio al 31 dicembre :
- Ai possessori di pass rosso e rosso barrato nei seguenti orari:
dalle ore 12 alle ore 18
dalle ore 21 alle ore 22
dalle ore 24 alle ore 9,30.
- Ai possessori di pass blu e nei seguenti orari: dalle ore 16 alle ore 17.
- Ai possessori di Pass Giallo (negli orari prescritti dal comando di PM, tenuto conto delle esigenze per le quali viene rilasciato );
- Possono essere rilasciati dal comando di Polizia Municipale "permessi speciali" per particolari esigenze documentate.
In caso di accesso di titolari di pass invalidi con targa di auto non precedentemente comunicata o nei casi di emergenza, si potrà regolarizzare il transito, entro le 48 ore successive, contattando il comando di PM (anche via mail o telefono o lasciando un messaggio in segreteria telefonica al numero:
0921 639991, attivo dal 15 febbraio).
Nei prossimi giorni sarà svolta una campagna informativa attraverso brochure e incontri informativi.
Ogni chiarimento ulteriore può essere richiesto al comando di Polizia Municipale (tel 0921420104). L'ufficio pass è a disposizione dei cittadini per eventuali dubbi o informazioni.
Il Sindaco
Rosario Lapunzina



Stampa

Plauso della città ai Carabinieri di Cefalù

In merito alle operazioni portate a termine, nei giorni scorsi, dai Carabinieri della Compagnia di Cefalù , guidati dal Comandante Leonardo Bricca, che hanno condotto al sequestro di notevoli quantità di sostanze stupefacenti e l'individuazione di soggetti dediti allo spaccio, partendo da servizi di controllo del territorio, desidero porgere il plauso da parte della città di Cefalù e il vivo ringraziamento da parte dell'Amministrazione comunale.


Il brillante esito di queste attività dimostra il continuo e infaticabile lavoro che i Carabinieri e tutte Forze dell'Ordine stanno mettendo quotidianamente in atto per presidiare il nostro territorio che, purtroppo, non è indenne dalla piaga dello spaccio e del consumo di stupefacenti.
L'Amministrazione comunale darà sempre il proprio apporto per garantire un efficace controllo del territorio confidando anche nell'aiuto da parte dei cittadini.



Stampa

Emergenza rifiuti

Siamo certi dell’impegno che il Presidente Musumeci sta dedicando alla soluzione dell’emergenza rifiuti e condividiamo le Sue parole, quando afferma che non può essere avvertito come un problema “di destra o di sinistra”.
Ma, allo stesso modo, pensiamo non sia corretto che l’onere ricada solo sui cittadini e sulle imprese di alcuni territori.
Con un provvedimento di metà dicembre scorso, la Regione ci ha inibito l’accesso alla discarica di Bellolampo e allo stesso tempo, sostenendo di perseguire “ il principio di prossimità degli impianti al luogo di produzione dei rifiuti”, ci ha imposto di conferire l’indifferenziato all'impianto mobile di pre trattamento, ubicato nella medesima discarica di Bellolampo, e gestito dalla Ecoambiente srl, affidando a tale Società il compito di conferire il rifiuto, secco e umido, pre trattato presso altre discariche, da individuarsi.
Così, il Comune di Cefalù, come altri 47 della provincia di Palermo, porta i rifiuti a Bellolampo e la Società Ecoambiente li porta in giro per la Sicilia. Prima nella discarica di Motta Sant’Anastasia, in provincia di Catania, e, dopo che anche questa ha chiuso le porte, in quella di Grotte San Giorgio, in provincia di Siracusa.
E i costi?
A carico dei Comuni, e quindi dei cittadini. Il conferimento a Bellolampo costava 110 euro a tonnellata. Per conferire a Motta Sant’Anastasia, Ecoambiente Srl ha chiesto 178 euro a tonnellata, che diventano 250 euro a tonnellata, nei giorni festivi.
Nel dicembre scorso, per soli cinque giorni di servizio, Ecoambiente ha fatturato al Comune di Cefalù 40 mila euro, per costi di conferimento.
Siamo preoccupati, perché questi maggiori esborsi non potranno che ripercuotersi sulla TARI, che saremo costretti ad aumentare.
Chiediamo al Presidente della Regione soluzioni eque, che non creino, insostenibili differenze tra cittadini, e che non tradiscano quel “ principio di prossimità degli impianti al luogo di produzione dei rifiuti”, declamato ma, nei fatti, violato.



Stampa

Avviato il pre- esercizio dei varchi elettronici.


Gli apparati entreranno in esercizio il 15 febbraio prossimo.


Si informano i cittadini che, come recentemente preannunciato, da oggi ha preso avvio il periodo di pre- esercizio dei Varchi elettronici di accesso alla ZTL del centro storico.
La fase di pre- esercizio, ai sensi di quanto previsto dalla normativa vigente, fa seguito a un periodo di prova che si è reso necessario per il collegamento e la regolazione degli impianti.
Dal prossimo 15 febbraio i varchi elettronici entreranno in esercizio e, da quel momento, saranno in grado di elevare le sanzioni previste per i contravventori.
Durante il mese di pre- esercizio i controlli continueranno ad essere assicurati dalla Polizia Municipale.
Si ricorda che, in base al Disciplinare approvato dal Ministero dei Trasporti, I possessori di pass rosso e rosso barrato possono accedere nella ZTL del centro storico nei seguenti orari:
dalle ore 12 alle ore 18
dalle ore 21 alle ore 22
dalle ore 24 alle ore 9,30
Possono essere rilasciati dal comando di Polizia Municipale " permessi speciali" per l'ingresso nella ZTL, per esigenze documentate.
Nei prossimi giorni sarà svolta una campagna informativa attraverso brochure e incontri informativi.
Ogni chiarimento ulteriore può essere richiesto al comando di Polizia Municipale. L'ufficio pass è a disposizione dei cittadini per eventuali dubbi o informazioni.
Prima della data di avvio dell'esercizio degli impianti sarà attivato un numero telefonico, collegato ad una segreteria telefonica, per la segnalazione degli accessi non precedentemente autorizzati. Il numero sarà riportato nei cartelli istallati nei pressi dei varchi di Piazza Garibaldi e di Via di Porta Giudecca.
In caso di accesso non preventivamente autorizzato, o nei caso di emergenza, si potranno segnalare i motivi entro le 48 ore successive, contattando il comando di PM ( anche via mail o telefono o lasciando un messaggio in segreteria telefonica).
Nei prossimi giorni sarà comunicata la data di un incontro pubblico nel corso del quale saranno forniti maggiori dettagli .
Il Sindaco
Rosario Lapunzina



Stampa

REDAZIONE P.U.D.M.

L'Architetto Pulvirenti, tecnico incaricato dal Comune di Cefalù, nella giornata di ieri ha consegnato gli elaborati della VAS ( Valutazione ambientale strategica) e la Valutazione Incidenza Ambientale del redigendo Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo (PUDM).
Gli elaborati verranno trasmessi al Servizio VIA-VAS presso l'Assessorato Territorio ed Ambiente.


Già nei prossimi giorni l’Amministrazione comunale si recherà presso gli Uffici del Demanio della Regione Sicilia al fine di sollecitare il rilascio dell’ elenco delle concessioni demaniali in essere , richiesta già avanzata mesi fa. Successivamente le concessioni verranno inserite con le relative coordinate geografiche negli elaborati progettuali al fine di completare la pianificazione del nuovo Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo.



Stampa

Impianto di sollevamento di Piazza Marina

La problematica del malfunzionamento dell’impianto di sollevamento di Piazza Marina, che ne ha determinato l’odierno sequestro da parte dell’Autorità Giudiziaria, si inquadra nella vicenda, ancora irrisolta, dell’affidamento del Servizio Idrico Integrato al “gestore unico”, la cui individuazione spetta per legge alla A.T.I. (Assemblea Territoriale Idrica) di Palermo, già diffidata dall’Assessorato Regionale Energia e, malgrado ciò, ancora inadempiente, per come rilevato dall’Autorità Nazionale per l’Energia Elettrica ed i Servizi Idrici, nella annuale relazione alle Camere, prodotta nel corrente mese di dicembre.


In base alla vigente normativa, il Comune di Cefalù non è abilitato alla gestione diretta del servizio, né all’affidamento dello stesso a terzi.
Tuttavia, proprio in ragione dell’accertato stato di non regolare funzionamento dell’impianto e della possibilità che potessero verificarsi condizioni di disagio ambientale con connessioni di natura igienico-sanitaria, in data 14 novembre u.s. è stata emanata, nei confronti di Ditta specializzata nel settore, apposita Ordinanza sindacale, volta alla “esecuzione delle opere urgenti finalizzate al ripristino della generali condizioni di funzionalità e di sicurezza igienico-sanitaria degli impianti della stazione di sollevamento di Piazza Marina”.
Le ragioni che non hanno consentito il pronto ripristino della funzionalità saranno oggetto di immediata verifica, in uno alla Ditta onerata dell’intervento ed al competente Servizio Manutenzioni.